Il ricordo è un giocattolo

L’obiettivo generale del laboratorio, organizzato nell’ambito delle iniziative di Bookcity 2020, è stato quello di riappropriarsi dei propri ricordi attraverso la riscoperta dei giocattoli di quando si era piccoli, per creare storie che da elementi reali legati alla propria infanzia portassero i ragazzi a sprigionare la fantasia. Nel primo incontro gli studenti hanno portato un giocattolo di quando erano piccoli, mentre nel secondo si sono avvicinati alla scrittura a partire dall’esperienza biografica. Obiettivi specifici:

  • Riappropriazione della fantasia e del tempo dilatato dell’uso del giocattolo vs. il meccanismo di stimolo/risposta e la velocità data dai videogiochi, dalla TV e dalla rete. –
  • Il ricordo come fonte di creatività e di recupero della propria dimensione identitaria (personale e familiare)